Hiporabundia

Racconti, libri e altro

Categoria

Libri

4321, Paul Auster

“E così nacque Ferguson, e per diversi secondi, una volta uscito dal corpo di sua madre, fu l’essere umano più giovane sulla faccia della terra”. Questa frase che si trova nelle prime pagine di 4321 di Paul Auster è, secondo… Continua a leggere →

L’UOMO DEI DADI, Luke Rhinehart

“La vita è un’isola di estasi in un oceano di noia e, dopo i trent’anni, è raro veder terra. Nel migliore dei casi vaghiamo da una smangiata striscia di sabbia a un’altra, ben presto assuefatti a ogni granello di sabbia… Continua a leggere →

MELANCOLIA DELLA RESISTENZA, László Krasznahorkai

Vorrei fare di certi romanzi il mio sacro monolite, poter ricordare a memoria ogni parola, ogni pensiero donato dallo scrittore all’umanità tutta. Ma la mia memoria è fragile, è debole e ciò che resta è una sensazione di inadeguatezza. MELANCOLIA… Continua a leggere →

L’OSPITE D’ONORE, Joy Williams

«Aveva dei pensieri ma non li pensava. […] Domani, pensò. Meglio non dire niente di notte. Di notte le parole sono belve feroci.» L’OSPITE D’ONORE L’OSPITE D’ONORE è una voluminosa raccolta di racconti della scrittrice americana Joy Williams pubblicati per… Continua a leggere →

MALACQUA, Nicola Pugliese

“Dio mio, Dio mio, hanno una così breve vita le cose belle.” Le cose belle hanno inevitabilmente una fine e anche quando si legge un romanzo intenso e coinvolgente come MALACQUA di Nicola Pugliese, la fine vorresti proprio non arrivasse mai…. Continua a leggere →

UNA VITA COME TANTE, Hanya Yanagihara

Ho letto le millenovantuno pagine di questo romanzo rubando minuti, ore, giorni ad ogni altro impegno perché una volta iniziato non è più possibile fermarsi. Sono dolcemente entrata nella vita di quattro amici e ho seguito incantata i loro sogni,… Continua a leggere →

UMBERTO DEI, Michele Marziani

Ho letto UMBERTO DEI, biografia non autorizzata di una bicicletta di Michele Marziani (Ediciclo Editore 2014), in soli due giorni. Perché? Perché una volta entrata nella storia di Arnaldo Scura (il personaggio del romanzo) non ho potuto più staccarmene. Sarà che… Continua a leggere →

MONTEDIDIO, Erri De Luca

… sbircio un cielo che trema di luci come il mare d’agosto trema di alici… Eccomi di nuovo a scrivere le mie impressioni sul libro appena finito, l’ennesimo passaggio che uno scrittore mi ha dato verso un luogo prima sconosciuto… Continua a leggere →

IL GIORNO DEL GIUDIZIO, Salvatore Satta

Quando finisco di leggere un libro, un bel romanzo corposo e intenso come “Il giorno del giudizio” di Salvatore Satta, mi ritrovo orfana e spaesata. Perché è questo che fa un buon libro, ti trascina lontano per poi riportarti dove… Continua a leggere →

ATTRAVERSANDO IL BARDO  –  SGUARDI SULL’ALDILÀ, Franco Battiato

Viviamo spesso in deroga ai giorni che si susseguono veloci, siamo affannati, stanchi, delusi e sempre alla ricerca della felicità che non raggiungeremo mai nella sua pienezza. È rincorrere il nulla che ci rende infelici, voler afferrare sempre qualcosa che… Continua a leggere →

© 2019 Hiporabundia — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑